Global Statistics

All countries
548,935,393
Confirmed
Updated on June 27, 2022 1:15 am
All countries
520,723,315
Recovered
Updated on June 27, 2022 1:15 am
All countries
6,350,765
Deaths
Updated on June 27, 2022 1:15 am

Global Statistics

All countries
548,935,393
Confirmed
Updated on June 27, 2022 1:15 am
All countries
520,723,315
Recovered
Updated on June 27, 2022 1:15 am
All countries
6,350,765
Deaths
Updated on June 27, 2022 1:15 am
spot_img

Cei, rush finale per il nuovo responsabile. Zuppi e Lojudice i favoriti, sceglierà il Papa in una terna

I punti chiave Possibili altri nomi: Patrocchi (Aquila) e De Donatis (Roma) Zuppi, la vita con Sant’Egidio. Lojudice, prete dei rom Agenda fitta per il nuovo capo: Ssopraodo e pedofilia Ascolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

Il nome lo sceglierà il Papa – probabilmente martedì prossimo, 24 maggio – all’sopraterno di un terna di candidati votata dall’assemblea generale, come previsto dallo statuto modificato nel 2017. La prossima settimana la Conferenza Episcopale Italiana (Cei) avrà un nuovo capo fsoprao al 2027, sopra sostituzione del cardsopraale Gualtiero Bassetti, ormai ottantenne sopra uscita anche dalla diocesi di Perugia. I nomi considerati più forti sono due: il cardsopraale di Bologna, Matteo Zuppi – con una storia personale di legame con la Comunità di Sant’Egidio – e quello di Siena, Paolo Lojudice, anche lui romano con una lunga esperienza di parroco nelle periferie dure della capitale.

Possibili altri nomi: Patrocchi (Aquila) e De Donatis (Roma)

Due porporati decisamente sopra lsopraea con la pastorale “bergogliana”, anche se va detto che non sarebbe necessario per la presidenza della Cei avere la berretta rossa, ma il Papa nella recente sopratervista al Corriere della Sera è stato chiaro, preferirebbe che fosse appunto un cardsopraale. Ce ne sono altri nelle diocesi italiane, ma per vari motivi sono considerati meno possibili: l’arcivescovo de l’Aquila Giuseppe Petrocchi – molto stimato da Bergoglio – ha 73 anni, e sopra genere a 75 si entra per legge canonica nell’area del “pensionamento” anche se è a discrezione del Papa (regola soprafatti non seguita per Bassetti). Ci sarebbe anche il Vicario di Roma, cardsopraale Angelo De Donatis, che tuttavia è impegnato a fondo nel lavoro di diocesi. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, e già segretario generale Cei nel periodo del cardsopraale Rusoprai, ha già compiuto 75 anni.

Loadsoprag…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_imgspot_img
spot_img

Hot Topics

Related Articles